Karlovy Vary

Karlovy Vary (a 100 km da Duchcov, 1 ora 45 minuti) è una fra le città più interessanti e visitate della Republica Ceca e le sue terme sono famose in tutto il mondo. La città è stata fondata durante il regno di Carlo IV, nel 1349. Secondo la leggenda, Carlo IV , allontandosi dal gruppo durante una caccia al cervo, scoprì personalmente le fonti. Delle circa 60 fonti se ne usano per scopi termali una dozzina. Le terme si svilupparono dal Settecento, quando nacquero le prime locande e la passeggiata. La piccola città attorno alla sorgente termale si è estesa a formare le terme mondialmente conosciute. Vicino alla città si cominciò ad estrarre il caolino ed all’inizio del Ottocento videro la luce le prime fabbriche di porcellana. Nel 1857 l’incisore di vetro Leo Moser fondò la fabbrica di vetri, dove ancora oggi si produce il vetro di ottima qualità conosciuto con il marchio Moser. I buongustai apprezzano certamente il liquore a base di erbe Becherovka (chiamato come la tredicesima fonte di Karlovy Vary), che si produce dal 1807. Karlovy Vary è tradizionalmente legata pure alla produzione delle cialde e degli oggetti ricordo della sorgente termale. Nella storia furono ospiti di Karlovy Vary i membri della famiglia imperiale, lo zar russo, i re prussiani, svedesi, polacchi e persiani. Molti monumenti e lapidi ricordano delle visite di altri famosi personaggi: L. van Beethoven, Ant. Dvořák, J. W. Goethe, A. Mickiewicz, F. Schiller, B. Smetana… Oltre alla terapia termale a Karlovy Vary offre una ricca vita culturale, per esempio si può ascoltare l’Orchestra filarmonica di Karlovy Vary, visitare il Teatro di Vítězslava Nezval, vari musei e gallerie, assistere al Film festival internazionale, al Festival di film turistici Tourfilm, alla Competizione di cantanti Dvořák, al festival musicale l’Autunno di Dvořák, ecc.